Impressioni su Pekwm

agosto 1, 2007

Il caldo dell’estate mi sta facendo bloggare sempre meno. Sono
comunque piuttosto attivo nella community nata da poco, NetBSD
Italia
. Sia io che soprattutto Claudio stiamo facendo sforzi per
rendere più maturo il wiki.

Ormai è da giugno circa che ho cambiato Window Manager,
precedentemente usavo XFCE (ottimo Desktop Environment tra
l’altro). Ovviamente per ora continuo ad usare XFCE sugli altri PC
(quali alice e stregatto), non lo abbandonerò quindi.

Il cambiamento l’ho fatto sul PC che uso di più, il mio desktop
bianconiglio. Per vari giorni ho curiosato diversi Window Manager
basandomi soltanto su screenshot e recensioni, mi ha affascinato Pekwm
e l’ho installato subito.

Di primo impatto sembra un po’ ostico, ci vogliono un po’ di minuti
per prenderci mano, ma la documentazione fornita è ottima, infatti sul
man page pekwm(1) c’è tutto quello che serve sia per l’uso base che
per la configurazione.

Non c’è dubbio, Pekwm è elegante, minimale e preciso. Su
#debian-it@Freenode ho scherzato dicendo che Pekwm è “fascista”.
Ovviamente “fascista” in senso ironico. Infatti la disposizione delle
finestre è ottima e con un M4-g (tasto di windows + g) si possono
allargare le finestre fino a toccare le altre. Di default le finestre
vengono attratte sia dai bordi dello schermo che da altre finestre,
per rendere il tutto ordinato.

Uno tra gli obiettivi principali di Pekwm è l’usabilità piuttosto che
la bellezza.
Questo però non vuol dire che Pekwm è brutto, di default è scarno, ma
non brutto.
Per personalizzarlo ho editato il menu aggiungendo le varie
applicazione installate qui.
Ho anche provato vari temi, e cambiato quindi tema.
Per personalizzarlo ulteriormente ho messo le adesklets anche su Pekwm
(si avviano con l’opzione “–rox”). Quest’ultime ci stanno benissimo.
Per impostare lo sfondo del desktop ho scelto il tool (pacchettizato
tra l’altro da mind per Debian GNU/Linux) chiamato hsetroot.

Un altra feature unica di Pekwm è il Grouping, cioè una finestra
dentro l’altra, ad esempio VLC dentro Iceweasel.

Posto qui sotto il file .pekwm/start ed il link di uno screenshot.
#!/bin/sh

hsetroot -full ~/.pekwm/desktop.png & # caricami il desktop
xset b 10 1000 100 & # per il pcspeakersleep 5
adesklets --rox & # esegue le adesklets

Link utili:
http://pekwm.org/trac sito ufficiale del progetto Pekwm

Annunci

5 Risposte to “Impressioni su Pekwm”

  1. Claudio M. Says:

    Ho appena installato PekWM sul portatile (etch) ma a quanto pare lo script di post-installazione non crea l’alternativa. Mi chiedevo se tu avessi riscontrato lo stesso problema nonostante, se non ricordo male, tu sia su Sid.

    In ogni caso non mi resta che installare l’alternativa manualmente.

    Interessante post, piuttosto “appetitoso”, se non fosse stato per te avrei scelto sicuramente un WM come UDE. THX leot.

    PS: forse dovresti rendere facoltativo l’inserimento dell’indirizzo email per i commenti. Nonostante non siano pubblicati potrebbe risultare ugualmente scomodo.

    A presto!

  2. leonardo1990 Says:

    @Claudio M.
    No, io ho testing (Lenny) ma la versione è la stessa. Non ho capito però bene che cosa intendi per “lo script di post-installazione”.

    Per quanto riguarda l’indirizzo email neanche posso risolvere (credo). Infatti wordpress non fa personalizzare in questo modo i weblog (immettere ogni volta l’indirizzo email lo trovo fastidioso anche io).

    Comunque ti piace PekWM? :-P


  3. ciao leot!
    come dice Claudio l’articolo è appetitoso…. penso proprio che ci farò un pensierino quando metterò a nuovo un vecchio pentium con poca ram e poco hard disk per farlo utilizzare ai miei visto che lo usano poco e penso basti installare Firefox per renderli felici :P

    se hai un po’ di pazienza potrei aiutarti (anche se so benissimo che non avresti bisogno) nella configurazione di un blog con uno spazio web gratuito con PHP, MySQL, SMTP e altra roba… sempre con dominio di terzo livello

    se ti serve fatti sentire…

  4. hummyhummy Says:

    Oggi pm ho notato che Pekwn sembra avere qualche problemino con la gestione degli eventi dell’interfaccia Swing di Java: problemi connessi alle finestre di dialogo, conferma, stampa, eccetera. Boh!


  5. Hey Leot!
    Complimenti per pekwm!
    Sai sarebbe stato bello se avessi allegato uno screen-shot!
    Per la cronaca, io sto scrivendo dalla mia NetBSD con FireFox (che qui si chiama Bon Echo :P) sotto WindowMaker (molto comodo sisi).

    Continua così ;)

    Emanuele


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: